Luca Morselli psicologo psicoterapeuta Bologna
glossofobia paura di parlare in pubblico

Glossofobia: paura di parlare in pubblico

La glossofobia è un disturbo specifico, correlato al disturbo d’ansia sociale e caratterizzato dalla paura intensa di parlare in pubblico. Per molte persone affette da questa fobia, anche solo l’idea di dover esprimersi davanti a un gruppo di persone può causare ansia e panico. Di seguito approfondiremo la glossofobia, analizzando le cause, i sintomi che la caratterizzano e i possibili rimedi.

Cause della glossofobia

Le cause della glossofobia possono essere diverse e spesso dipendono da una combinazione di fattori personali, esperienze passate e predisposizione individuale. Alcuni dei fattori che possono contribuire alla sua comparsa includono:

Traumi o esperienze negative legate a situazioni che hanno comportato il parlare in pubblico, come essere stati derisi o criticati duramente in passato.
– Fattori temperamentali quali l’inibizione comportamentale e la paura del giudizio.
– Fattori ambientali come il maltrattamento infantile o altre avversità psicosociali con
esordio precoce.
Timore di commettere errori o di fare figure imbarazzanti.

Sintomi della paura di parlare in pubblico

I sintomi della glossofobia possono variare da persona a persona, ma solitamente includono l’aumento del battito cardiaco e sensazione di ansia intensa prima, durante e dopo l’esposizione in pubblico, tremori o scosse alle gambe o alle mani, sudorazione eccessiva, arrossamento del viso, difficoltà a respirare o sensazione di soffocamento, secchezza della bocca e difficoltà a parlare, sensazione di vuoto o di blocco mentale, evitamento delle situazioni che richiedono di parlare in pubblico e altre reazioni soggettive.

Per affrontare la glossofobia, esistono diverse strategie e rimedi che possono aiutare a gestire l’ansia e migliorare la capacità di parlare in pubblico. Eccone alcuni:

  • Psicoterapia: un percorso di terapia cognitivo-comportamentale può essere molto utile per affrontare la glossofobia. Durante le sedute terapeutiche, si lavora sulla riduzione dell’ansia, l’identificazione dei pensieri negativi e l’apprendimento di nuove abilità comunicative.
  • Tecniche di rilassamento: la pratica di tecniche come la respirazione profonda, la meditazione o il rilassamento muscolare progressivo possono contribuire a ridurre l’ansia e favorire un maggior controllo emotivo durante le situazioni di ansia di parlare in pubblico.
  • Esposizione graduale: un metodo pratico per affrontare la glossofobia è l’esposizione graduale alle situazioni temute. Si inizia con sfide meno intense, come parlare davanti a una persona di fiducia, per poi progressivamente affrontare situazioni più complesse.
  • La tecnica del Video Feedback offre al partecipante l’opportunità di osservare direttamente il proprio comportamento nella situazione specifica. Questo favorisce un cambiamento nei processi di comprensione e attribuzione, perché la persona passa dalla prospettiva del protagonista a una prospettiva di osservatore di sé stesso. Ciò rende più semplice il mettere in discussione alcune convinzioni su come “si appare” agli occhio dell’altro.
    .

Esempi di glossofobia

Alcune situazioni che possono scatenare l’ansia nelle persone con glossofobia:

  • Presentare un progetto di lavoro davanti a colleghi e superiori
  • Essere relatore in una conferenza o tenere una presentazione pubblica
  • Partecipare a un dibattito o a un’intervista
  • Parlare in pubblico durante una cerimonia o un evento sociale
  • Contribuire attivamente a una riunione di gruppo
  • Essere il centro dell’attenzione in una conversazione di gruppo

Affrontare la glossofobia richiede impegno, ma con l’utilizzo di strategie adeguate, è possibile superare questa paura e acquisire maggiore sicurezza nella comunicazione verbale. Se la glossofobia sta causando difficoltà significative nella tua vita quotidiana, è consigliabile iniziare un percorso per imparare a gestirla e superarla.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *